Seguici su

Eventi & Cultura

Primo festival del cinema underground: quattro pellicole girate a Torino

Un’iniziativa del Museo di Arte urbana, appuntamento il 14 gennaio con il cult “I ragazzi di Torino sognano Tokyo e vanno a Berlino”.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – Quattro pellicole underground girate a Torino saranno le protagonista della prima edizione del “Piccolo festival del cinema underground torinese”. L’iniziativa è del Mau, il Museo di arte urbana di Torino, in collaborazione conl’associazione Sardi in Torino “A. Gramsci” e Quotidiano Piemontese. Sarà un festival con l’obiettivo di mostrare al pubblico film underground girati in città che hanno avuto poche occasioni di essere proiettati oppure che non vengono proiettati da molto tempo.

Il “Piccolo festival del cinema underground torinese” sarà un festival diffuso nel tempo e che potrà crescere con nuovi appuntamenti. L’ingresso alle proiezioni sarà sempre gratuito ed ogni proiezione sarà accompagnata dalla presenza degli autori.

Il programma delle proiezioni

Si comincia il 14 gennaio, in occasione del finissage della mostra  “Nativi”, con il cult “I ragazzi di Torino sognano Tokyo e vanno a Berlino” di Vincenzo Badolisani, che sarà presente alla proiezione al Mau.

Il 16 febbraio sarà la volta di “Nel ventre dell’enigma”, parte dell’esalogia di Pupi Oggiano (presente in sala), questa volta all’associazione Sardi in Torino. Poi il 16 marzo, sempre all’associazione “A. Gramsci”, arriverà Andrea Tomaselli con il suo “Zooschool”.

Infine, per il momento ma il programma è in evoluzione, il 20 maggio ci sarà “Cous cous” di Umberto Spinazzola.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *