Seguici su

Cronaca

Carne e pesce nel frigo sporco e arrigginito: multa di 7mila euro a una macelleria

Sequestrati a Torino 65 chili di alimenti. Sanzionato anche un minimarket di via Nizza.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – Più di 6mila euro di sanzione amministrativa più altri mille euro dalle istituzioni sanitarie. Stangata su una macelleria di via Saluzzo a Torino che non rispettava le condizioni igieniche prescritte per le vendita e la conservazione di alimenti al dettaglio.

E’ accaduto ne pomeriggio di ieri, mercoledì 15 febbraio, nell’ambito di un controllo del territorio coordinato dal commissariato Barriera Nizza, con l’ausilio di equipaggi del reparto Prevenzione crimine Piemonte, personale della polizia municipale San Salvario e del servizio veterinario Asl.

Quasi 65 chili di carne e pesce sotto sequestro

Come accennato, in una macelleria di via Saluzzo è stata riscontrata la cattiva conservazione di alimenti, quasi 65 chili tra carne e pesce. I prodotti alimentari erano riposti in un frigorifero con presenza di ruggine, sporco e con temperatura adeguata. Gli agenti hanno anche trovato un secchio appoggiato per terra, con dentro pesci in desalazione. Tutti i prodotti venivano sequestrati dall’Asl veterinaria e l’attività di macelleria veniva sospesa fino al ripristino delle condizioni ottimali.

La polizia locale ha quindi elevato una serie di sanzioni per un totale di oltre 6mila euro. Somma a cui si sono aggiunti i mille dell’Asl per le carenze igienico sanitarie e strutturali.

Altra sanzione a un minimarket di via Nizza

Nel corso dell’attività, è stato anche controllato un minimarket di via Nizza dove sono stati riscontrati diversi illeciti amministrativi che hanno portato la polizia municipale a sanzionare l’esercizio di vicinato per 2000 euro.
Foto d’archivio

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *