Seguici su

Cronaca

Ustionato dalla motosega, geometra 29enne muore dopo sette mesi

Nello scorso mese di luglio Luca Ramellini, la compagna e il cane erano stati investiti da una fiammata sul balcone di casa.

Avatar

Pubblicato

il

GRUGLIASCO – Una lotta durata sette mesi, ma alla fine ha dovuto cedere. Luca Ramellini, geometra 29enne di Grugliasco, è morto nella giornata di ieri, mercoledì 25 gennaio, nel reparto grandi ustionati del Cto di Torino. Era ricoverato qui dallo scorso 5 luglio, quando si era gravemente ustionato sul balcone della propria abitazione, dove viveva con la compagna.

L’incidente con la motosega

Luca e la sua compagna (una farmacista di 26 anni) erano sul balcone di casa ed erano intenti a mettere carburante nella loro motosega. Si è però innescata una grossa fiammata che ha investito loro e il loro cane, un pastore tedesco. L’animale è rimasto carbonizzato, i due giovani gravemente ustionati.

Scattato l’allarme, sono intervenuti ambulanze, vigili del fuoco e carabinieri. I due sono stati trasportati all’ospedale Cto di Torino. Il più grave era Luca, che aveva riportato ustioni su buona parte del corpo. Pare che in quel drammatico istante abbia voluto frapporsi tra il fuoco e la sua compagna, salvandola a prezzo di venire investito dalle fiamme.

Un giovane sportivo

Luca Ramellini era appassionato di ciclismo nonché istruttore e formatore per il settore giovanile scolastico del comitato regionale di calcio.  Così lo ricorda il la Cbs Scuola Calcio: «Siamo addolorati per la scomparsa di Luca Ramellini, figlio del nostro istruttore Giorgio e spesso al suo fianco durante gli allenamenti in Scuola Calcio in questi anni. Luca da tempo lottava per la vita, dopo un improvviso e tragico incidente domestico. A suo papà, Giorgio, e a tutta la sua famiglia non possiamo fare altro che stringerci in un forte e sentito abbraccio, in questo momento triste e doloroso».

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *