Seguici su

Cronaca

ToBike chiude il servizio: hanno vinto gli imbecilli. I video dei vandalismi

Le attività si fermano a partire da domani. “Ormai i dipendenti erano impiegati in due attività principali: sporgere denunce e raccogliere rottami in giro per la città”.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – «Hanno perso quelli che credono nel bene pubblico e nella condivisione. Hanno perso quelli che sono convinti, come noi, che una città nella quale l’auto si utilizza solo quando è davvero necessario è una città migliore. Hanno perso quelli che pagano le tasse, quelli che comprano il biglietto del bus, quelli che non saltano la fila, quelli che fanno bene la differenziata, insomma: quelli che rispettano le regole ed il prossimo».

C’è tanta amarezza nella lettera aperta pubblicata dai gestori di ToBike, il servizio si bici in sharing che da molti anni era attivo a Torino. E che domani, sabato 12 febbraio, chiuderà i battenti.

Accuse ai vandali

«Solo nel 2022 – denuncia ToBike – abbiamo contato circa 900 bici vandalizzate o rubate, oltre ai ripetuti e immotivati danni alle stazioni. Abbiamo denunciato, ovviamente. Certo, era prevedibile che ci sarebbero potuti essere degli episodi di questo tipo. Ma nessuno poteva immaginare un accanimento così brutale e ripetuto, una “routine” che ci ha costretto addirittura a rimuovere alcune stazioni dopo averle riparate inutilmente decine di volte. E allora questa volta hanno vinto loro, gli imbecilli».

Qui sotto, i video che ha voluto divulgare ToBike

«Abbiamo denunciato, ovviamente. Ormai i nostri dipendenti erano impiegati in due attività principali: sporgere denunce e raccogliere rottami in giro per la città».

«Potrete “apprezzare” la foga con la quale questi imbecilli si scagliano contro le nostre bici (nostre = di tutta la comunità), le prendono a calci, e poi di solito le abbandonano dopo averci fatto un giro. A volte neppure ci fanno un giro, così, giusto per spaccare qualcosa».

 

 

 

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *