Seguici su

Cronaca

Due donne accoltellate a Torino, la polizia arresta due giovani stranieri

Un libico e un tunisino finiscono nei guai in relazione a un doppio tentato omicidio.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – Sono finiti in manette due giovani stranieri originari rispettivamente della Libia e della Tunisia. I due sono stati arrestati a Verona dalla polizia, in relazione a due gravi episodi verificatisi a Torino. Il primo, un tentato omicidio, risale alla sera del 22 gennaio: il giovane libico ha puntato un coltello alla gola di una donna, ferendola poi alla spalla e alla mano destra a seguito della sua reazione.

Il secondo episodio, un tentato omicidio e una tentata rapina, si è verificato la notte successiva ad opera di entrambni gli stranieri, che sono entrati nell’appartamento della vittima, un’altra donna, e hanno tentato di sottrarle denaro. La donna ha cercato di fuggire, ma è stata raggiunta da uno dei due uomini che ha estratto un coltello e l’ha ferita con un fendente all’addome.

Le indagini della squadra mobile

Le indagini della squadra mobile di Torino hanno evidenziato sin dalle prime fasi un collegamento tra i due episodi, portando a un decreto di fermo nei confronti dei due giovani. Le ricerche hanno permesso di localizzare i due stranieri a Verona, vicino alla stazione ferroviaria. Al momento del fermo, il giovane tunisino è stato trovato in possesso di un grosso coltello da cucina e di una somma di denaro, possibile provento di altri delitti predatori.

Entrambi i giovani sono irregolari sul territorio nazionale e privi di stabile dimora.
Foto d’archivio

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *