Seguici su

Cronaca

Vendevano farmaci scaduti e importati illegalmente

La polizia locale di Porta Palazzo ha sequestrato più di 4mila confezioni di medicinali irregolari. Quattro persone indagate.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – Quattromila confezioni di farmaci scaduti sequestrati dalla polizia locale di Torino, comando di Porta Palazzo. Un’operazione partita dalla Procura della Repubblica che ha concluso una lunga attività di indagine relativa alla vendita abusiva di farmaci sull’area del mercato di Porta Palazzo.

Nei giorni scorsi sono scattate perquisizioni in Piemonte e in  Lombardia: operazioni eseguite in locali riconducibili a quattro persone ora iscritte nel registro degli indagati per i reati di commercio e somministrazione di medicinali guasti, esercizio abusivo della professione di farmacista e ricettazione di farmaci. Tra questi, antinfiammatori, antibiotici e cortisonici non commercializzabili in Italia e  distribuiti in assenza di autorizzazione Aifa per l’importazione

Confezioni che mancavano anche del bollino farmaceutico e delle informazioni in lingua italiana sulla composizione e sulle caratteristiche terapeutiche.

Sequestrate 4mila confezioni

Le perquisizioni hanno portato al sequestro giudiziario di circa 4mila confezioni di farmaci, documentazione inerente la compravendita, dispositivi informatici e telefoni cellulari. Circa 2mila altri prodotti, tra cui pesci essiccati, erbe aromatiche, spezie, verdure e cosmetici, tutti venduti senza autorizzazione, sono stati invece sottoposti a sequestro amministrativo.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *