Seguici su

Cronaca

Razziava borse nelle auto parcheggiate lungo il corso: arrestato dalla polizia

Un 32enne sorpreso di notte mentre forzava con un cacciavite gli sportelli delle vetture ferme a lato strada.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – Beccato a rubare borsette e oggetti di valore nelle auto parcheggiate, è stato arrestato dalla polizia. Si tratta di un cittadino di 32 anni che dovrà rispondere del reato di furto continuato aggravato.

A segnalare l’uomo al 112, la scorsa notte, è stato un residente in che abita nella zona di corso Vittorio Emanuele e via Revello. L’uomo è stato svegliato in piena notte dalle sirene di alcuni antifurti di autovetture parcheggiate in strada. Una pattuglia della polizia si è portata subuto in zona, giusto in tempo per sorprendere un uomo nell’atto di uscire da una macchina.

Questi aveva con sé uno zainetto da donna sulle spalle, contenente 20 euro, occhiali da vista, e altri effetti personali della proprietaria dell’auto. Lo stesso uomo, alla vista della pattuglia di polizia lasciava cadere per terra un cacciavite a taglio, debitamente recuperato dagli operatori e sottoposto a sequestro.

Notate altre otto auto razziate nella stessa zona

Da un accurato controllo effettuato sulla via, i poliziotti hanno potuto constatare che ben otto autovetture presentavano i nottolini forzati ed erano state rovistate al loro interno; da alcune era stato asportato del denaro e in una danneggiata l’autoradio.

Alla luce dei fatti, il trentaduenne (che risulta già colpito da foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno nel comune di Torino), è stato arrestato per furto aggravato continuato e denunciato per possesso ingiustificato di strumenti atti ad aprire o forzare serrature nonchè per la mancata osservanza della misura di prevenzione personale.
Foto d’archivio

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *