Seguici su

Cronaca

La polizia ritrova una tonnellata di rame rubato lungo le ferrovie

Prima operazione “oro rosso” del nuovo anno: sanzionate anche due aziende che trattano metalli.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – Quattro indagati, 77 persone controllate, 19 ditte ispezionate dislocate sul territorio, 31 servizi su strada e lungo linee ferroviarie, e 35 operatori del compartimento Polizia ferroviaria del Piemonte e della Valle d’Aosta impegnati nelle attività di controllo. Questo il bilancio della prima operazione “oro rosso” dell’anno 2023, organizzata dal servizio Polizia ferroviaria in ambito nazionale, finalizzata al contrasto del fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario. Un’operazione che prevedeva controlli sia lungo le tratte ferroviarie che nelle strutture specializzate nel trasporto e smaltimento dei rifiuti metallici.

Un tonnellatra recuperata a Torino

In particolare, nella provincia di Torino la squadra di Polizia giudiziaria compartimentale ha recuperato più di una tonnellata (per l’esattezza 1076 chilogrammi) di rame rubato appunto lungo le linee. Mentre la squadra amministrativa ha sanzionato l’amministratore delegato di una ditta specializzata della provincia per violazione della normativa ambientale sulla gestione dei rifiuti, elevando due sanzione amministrative di 2583 euro.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *