Seguici su

Cronaca

Botti di Capodanno illegali: sequestrati 550 chili di esplosivo

Due persone denunciate per il possesso di ingenti quantità di materiale pericoloso.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – La polizia ha sequestrato a Torino cinque quintali e mezzo di materiale pirotecnico abusivo, pronto per essere utilizzato per i classici botti di Capodanno. La quasi totalità del materiale (520 chili) si trovava stipata all’interno di un esercizio commerciale del Torinese, nascosta dietro alcune casse di bevande in una stanza appositamente adibita a deposito dal conduttore, un cittadino italiano di 60 anni.

Si potuto appurare che tutto questo materiale era stato messo da parte attraverso acquisti sistematici online a una ditta pirotecnica. Le consegne, intestate non solo all’indagato ma anche ad alcuni parenti, sarebbero avvenute tutte in momenti diversi, a distanza di poche ore, al fine di ridurre al minimo i sospetti sull’illecita detenzione.

Altro sequestro a Grugliasco

Un secondo caso nella città di Grugliasco: anche qui gli investigatori della Divisione polizia amministrativa e sociale hanno intercettato la consegna di due pacchi sospetti all’interno di una abitazione privata: all’interno dei pacchi, 29 chili di artifici pirotecnici, sequestrati a carico di un cittadino italiano di 44 anni.

Si trattava di una quantità ingente di materiale esplosivo molto potente. Articolo che avrebbero potuto essere detenuti, vista la pericolosità, esclusivamente all’interno di un deposito autorizzato dotato di licenza prefettizia e con le caratteristiche di sicurezza ed antincendi.

In entrambi i casi è scattata la denuncia per detenzione abusiva di materiale esplodente di tipo pirotecnico.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *