Seguici su

Attualità

Per i cultori del Lego torna per settima volta “Mattoncini in festa”

Grugliasco ospita la principale mostra piemontese di costruzioni realizzate con questi blocchetti di plastica conosciuti in tutto il mondo.

Avatar

Pubblicato

il

GRUGLIASCO – L’associazione Amici del modellismo organizza la settima edizione del GrugliascoFest “Mattoncini in festa”, principale mostra piemontese di costruzioni realizzate con i mattoncini Lego. La mostra si terrà all’interno del parco culturale “Le Serre”, in via Tiziano Lanza 31 a Grugliasco nei giorni 14 e 15 gennaio, con ingresso libero. Questi gli orari di apertura: sabato dalle 14.30 alle 19.30, domenica dalle 9 alle 18, ultimi ingressi al padiglione 30 minuti prima della chiusura.

Una mostra sulla cultura dei Lego

Come ormai di consuetudine, anche per questa edizione il GrugliascoFest affronterà molteplici tematiche ispirate al mondo dei mattoncini. In mostra ci saranno, per esempio, preziose collezioni private che rappresentano la versatilità dei mattoncini, dall’essenzialità delle opere del secolo scorso alla complessità dei recentissimi e mastodontici  Titanic e Heiffel tower.

Notevole lo spazio dedicato alle opere di fantasia e a quelle ispirate alla realtà. Mentre per il fantasy, particolare attenzione è stata dedicata ai diorami legati a paesaggi del medioevo con castelli, borghi e cattedrali curatissime nella scenografia e nei particolari. Ispirata invece alla realtà è sicuramente la spettacolare  zona dedicata alla enorme caserma dei vigili del fuoco opportunamente resa dinamica per riprodurre l’operatività di mezzi e personale durante un’emergenza.

L’omaggio a Torino

Dopo aver avuto i monumenti di Torino nelle ultime tre edizioni, adesso l’omaggio alla città sarà rappresentato da una spettacolare parata dei tram e degli autobus storici che hanno partecipato allo sviluppo della metropoli.

Prima di entrare si potrà approcciare questo mondo attraverso un “sentiero” di QR code che porteranno il pubblico a conoscere altri aspetti inerenti: intrattenimento, istruzione e innovazione affrontati con il “gioco”. E all’interno l’Olobrickfest c’è tutto un mondo dove i mattoncini fluttuano nel vuoto.

Torna anche la mostra fotografica dedicata, che presenterà cinquanta  maxi foto tematiche.  Gli scatti realizzati con particolare cura del contesto e della tecnica sono foto d’autore realizzate per raccontare, stupire e divertire.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *