Seguici su

Attualità

Cinque nuovi “sgambatoi” per gli amici a quattro zampe a Venaria Reale

Nel territorio comunale ci sono ben 4mila cani: in media, uno ogni tre famiglie.

Avatar

Pubblicato

il

VENARIA REALE – I primi saranno pronti per il mese di giugno. Si tratta di cinque nuove aree per far correre i propri cani che verranno realizzate nella zona di Venaria Reale. Le nuove aree saranno ubicate nei parchi Galileo Galilei, in prossimità di via Leopardi e via San Giuseppe; Magellano, ingressi via Amati e via Motrassino; III Reggimento Alpini, ingresso via D’Annunzio; area Benvenuto Cellini nei pressi del cimitero Capoluogo, accesso viale Giordano Bruno; nei pressi del parco di via Chelli, accesso da via Amati.

Si tratta di nuovi lavori sulle aree verdi che si realizzeranno in contemporanea al piano di riqualificazione dei parchi giochi per i bambini tutt’ora in corso e che verrà completato nei prossimi mesi.

A Venaria sono quasi 4mila i cani registrati

«Un investimento da 230mila euro – spiega il sinda Fabio Giulivi – che porta a compimento un altro impegno preso e mantenuto con i nostri concittadini. Cinque nuove aree sgambamento cani che andranno ad implementare le attuali quattro, ormai ritenute insufficienti, tenuto conto del numero sempre crescente di cani presenti a Venaria: quasi 4mila, il che significa che in media un terzo delle famiglie venariesi ha un cane. Avviso che saremo invece intolleranti con coloro che continuano a sporcare la città, non raccogliendo le deiezioni dei loro cani. Con la polizia municipale stiamo attuando un piano di controlli mirati, anche in borghese».

Cinque aree da 750 metri quadrati ciascuna

Le cinque aree saranno di circa 750 metri quadrati l’una, delimitate da recinzione metallica dell’altezza di 2,20 metri fuori terra. Ogni spazio avrà il suo cancello d’ingresso pedonale, utile anche a far accedere eventuali mezzi di manutenzione del verde.

Valutato che le aree cani possono promuovere momenti di aggregazione sociale, in prossimità dell’ingresso sarà realizzata una piccola area attrezzata per la fruizione ombreggiata. In prossimità dell’area sarà posata una fontanella. Infine, in corrispondenza degli ingressi sarà predisposto apposito cestino, dotato di distributore di sacchetti, per conferire le deiezioni.

I cantieri partiranno nel prossimo mese di aprile con la consegna delle prime aree nel mese di giugno.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *